A Villa Torlonia è visitabile la mostra L'arte delle donne a Roma | Roma.Com

A Villa Torlonia è visitabile la mostra L’arte delle donne a Roma

Artiste romane e le loro opere realizzate tra il 1910 e il 1940 sono protagoniste della mostra che è visitabile al Casino dei Principi dei Musei di Villa Torlonia.

Una mostra tutta al femminile quella di Villa Torlonia

Il Casino dei Principi dei Musei di Villa Torlonia ospita una mostra dedicata alle artiste romane della prima metà del secolo scorso, con una selezione di quasi 100 opere tra dipinti, sculture e fotografie, il racconto della fervida vita culturale capitolina con esponenti di quelle avanguardie e di quei movimenti che, dal futurismo all’espressionismo, hanno attraversato gli anni del Ventennio fino al secondo dopoguerra.

Roma al centro della mostra con i suoi molti movimenti artistici

Figure che provengono da esperienze, formazioni e contesti diversi, ma tutte pienamente integrate nel tessuto artistico di Roma, altra vera protagonista di questo progetto espositivo, una città che è stata luogo di incontro che è stato in grado di accogliere e amalgamare tendenze essenziali per lo sviluppo dell’arte contemporanea. L’esposizione è articolata in sei sezioni dal titolo Tra Simbolismo e Secessione; Attraverso il futurismo; L’eredità del colore; Linguaggi del quotidiano tra Metafisica e Ritorno all’Ordine; Altri realismi;Nello sguardo di Ghitta Carell e propone un percorso che attraversa anni densi di avvenimenti.

Dagli anni Dieci alla Seconda Guerra Mondiale, uno spaccato di arte e di storia

Si parte dagli anni Dieci con le Secessioni romane, in cui prevalgono stili diversi come l’espressionismo, il divisionismo che incontrano dopo il 1916 anche il futurismo. Con il Ventennio e in cui si afferma il ritorno all’ordine, con la ripresa di canoni e temi classici mediati dal primo Rinascimento e promossi dalla rivista Valori Plastici in cui è presente anche la metafisica dei fratelli de Chirico e con la Scuola di Via Cavour che propone un’arte  espressiva e spesso in silenzioso disaccordo con il regime. I biglietti sono acquistabili online.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL