blank

Caricamento...

Quadarella, Roma sale sul podio con il bronzo olimpico

foto di: Immagini prese dal web

Olimpiadi di Tokyo 2021, Simona Quadarella vince il bronzo e porta Roma sul podio! Conosciamo meglio la nuotatrice romana…

Simona Quadarella, Tokyo 2021

Classe 1998, alla sua prima Olimpiade, Simona Quadarella, giovane promessa del nuoto italiano, strappa una medaglia di bronzo e sale sul podio per gli 800 stile libero, riscattando la delusione del quinto posto nei 1500 (per i quali deteneva il primo posto mondiale).
Orgoglio dei romani, dell’Italia e dell’allenatore Christian Minotti, che la segue da sempre, ognuno ha avuto il fiato sospeso per la gara della ventiduenne che, progredendo lentamente e senza fretta, nonostante le irraggiungibili Ledecky (8’12”57, oro) e Titmus (8’13”83, argento), vasca dopo vasca in 8’18”35 riesce scivolare sull’acqua, lasciandosi alle spalle l’americana Grimes, col tempo di 8’19”38, e la tedesca Kohler, settima nei suoi 8’24”56.


(Fonte: Andkronos)

L’ultima medaglia arrivata a Roma risale ad Alessia Filippi: stiamo parlando di 13 anni fa, del suo argento a Pechino 2008!
Insomma, la Quadrella rimette le carte al proprio posto e regala alla capitale l’ennesima storia da raccontare.
Queste, le dichiarazioni a caldo della nuotatrice:

«Finalmente ci sono riuscita a salire sul podio delle Olimpiadi […] in questo bronzo non c’è il veleno, questo è un bronzo del sudore e della sofferenza. Ed è per tutti coloro che ci hanno creduto insieme a me, in questi anni, sostenendomi. Anche, soprattutto, negli ultimi 15 giorni che sono stati difficili e delicatissimi»

Una vita dedicata al nuoto, davvero

Quindici giorni prima di imbarcarsi per l’aereo diretto a Tokyo, infatti, sembrava fosse arrivato lo stop per la campionessa, colpita all’improvviso da una gastroenterite piuttosto forte ed invalidante. E, invece, eccola raggiante oggi, con indosso la sua meritatissima medaglia, seguita dall’abbraccio spontaneo della fuoriclasse Ledecky: soddisfazione su soddisfazione!


(Fonte: corriere della sera)

Ma chi è Simona Quadrella
Nata a Roma, non si può certo dire che la vita della Quadrella non sia sempre stata in acqua!
Buttata in piscina, infatti, durante i primi mesi di vita (circa tre), coi corsi di ambientamento per neonati, e a sei anni, col settore pre-agonistico; all’età di otto anni, Simona dimostra già il suo carattere da guerriera, nelle gare del Settore Agonistico della Società Polisportiva Delta Roma (piscina comunale di Ottavia). Di lì, il passo a breve ai molteplici campionati Europei, le tantissime medaglie vinte e, in particolare, i Mondiali di Gwangju 2019, in cui conquista a suon di bracciate il suo primo titolo mondiale nei 1500 mt, con il tempo record sulla distanza di 15:40.89! 

Curiosità su Simona Quadarella

Sebbene la nuotatrice tenga un profilo basso, poco incline ai gossip, alle chiacchiere o alle dicerie, e sempre concentrata invece – come si evince dalle sue pagine social – su allenamenti, palestra e alimentazione, tra le curiosità della Quadarella, sicuramente, ne spicca una: la sua passione per la carbonara! E come dargli torto? È un po’ come dire l’ossobuco per il milanese (che comunque ce tenemo volentieri la carbonara eh!). Magari – afferma in un’intervista – accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso che, durante una serata, se c’è non guasta mai. Infine, sempre in ambito sport, non passa inosservata la sua preferenza calcistica, il suo tifo per una delle due squadre della capitale. Che – indovinate un po’? – È proprio l’AS Roma!


(Fonte: Eurosport)