blank

Caricamento...

Tanti auguri alla Lazio, la squadra più antica della regione

foto di: Immagini prese dal web

Oltre 120 anni fa in questa giornata nasceva la squadra degli aquilotti, la Lazio, la prima ad essere quotata in borsa in Italia e la più antica di tutto il Lazio.

Una squadra carica di successi

Ben 122 anni fa nasceva la Lazio, la prima squadra della regione e la prima ad essere stata quotata in borsa. La sua origine avviene a Roma grazie ad alcuni ragazzi guidati da Luigi Biggiarelli, sottufficiale dei Bersaglieri. Insieme fondano la “Società Podistica del Lazio” che successivamente si trasforma nella polisportiva che oggi conosciamo.

La sua è una storia molto lunga, ed è carica i successi ed un’innumerevole serie di partite che hanno reso la Lazio ciò che è oggi. In oltre 100 anni la squadra ha partecipato a 76 edizioni della Serie A e ne ha vinte 2. La prima vittoria è stata nel 1974 mentre la seconda è stata nel 2000, in occasione del suo centenario.

Negli anni poi la Lazio ha vinto molti trofei, tra cui anche la Coppa delle Coppe del 1998-1999 e la Supercoppa UEFA del 1999, oltre a ben 5 Supercoppe italiane e 7 Coppe Italia.

L’aquila, il simbolo della potenza

La Lazio nasce nel 1900 grazie ad un giovane gruppo di ragazzi che riuniti in Piazza della Libertà scelgono di dare vita a una squadra, che negli anni sarà un grande orgoglio regionale e nazionale. Il suo stesso simbolo è davvero maestoso e rappresenta una grande acquila, il simbolo della potenza. La scelta dell’animale è dovuto a Fortunato Ballerini, il presidente della polisportiva biancoceleste. Quest’ultimo era amante della natura e delle escursioni in montagna.

Durante le sue lunghe passeggiate nelle montagne, notava spesso le aquile e ne rimaneva particolarmente affascinato. Per questo motivo aveva scelto di far rappresentare la sua squadra con un’aquila dorata, che regge un nastro con il nome della società. Con questo colore la squadra non voleva solamente rappresentare il Lazio ma anche la città di Roma, per questo motivo aveva scelto per il suo simbolo dei colori che ricordassero anche lo stemma del comune della Capitale.

Una storia ricca di vittorie

La Lazio partecipa alla sua prima Serie A nel 1929. Nel 1927 era stata la sola squadra ad aver resistito al volere del regime di Mussolini che intendeva riunire tutte le squadre di Roma sotto un solo club, la futura AS Roma.

Per anni la Lazio farà sognare i propri tifosi portando nella sua squadra tanti campioni senza però riuscire a superare il secondo posto in classifica. Il primo scudetto infatti arriverà nella stagione del 1973 con la presidenza di Umberto Lenzini. Prima di allora ci sarà la Coppa Italia del 1958.

Nel 1986 però la Lazio rischia di andare in Serie C a causa di alcuni scandali per scommesse illecite che la coinvolgono e la fanno retrocedere di serie. Recupererà però nel 1992 con Sergio Cragnotti e otterrà numerose vittorie e un grande successo, che le permetterà di essere inserita tra le “7 sorelle” insieme alla Juventus, al Milan, all’Inter, alla Fiorentina, alla Roma ed al Parma. Sono state 7 squadre davvero potenti che hanno inserito nella loro rosa di calciatori degli elementi davvero forti da far paura alle squadre rivali.

Con Cragnotti quindi la Lazio ha una nuova vita ed acquista giocatori di grande calibro come Vieri e Crespo, che sotto la guida di Eriksson riescono a guadagnarsi numerose vittorie. Nel 1998 e nel 2000 la Lazio ottiene la Coppa Italia insieme alle Supercoppe. Lo stesso anno vincono poi lo scudetto.

Purtroppo però la gloriosa Lazio nel 2004 rischia la bancarotta a causa dei problemi finanziari del presidente Cragnotti ma viene salvata da Lotito, che riesce a recuperare la gloriosa squara. Con lui la Lazio tornerà così a splendere. Ottiene la Coppa Italia e la Supercoppa italiana nel 2009. Qualche anno dopo con la guida di Simone Inzaghi la Lazio conquista la sua quarta Supercoppa ed una quita nel 2019.