Al Teatro Ghione va in scena una rivisitazione contemporanea di un grande classico della letteratura | Roma.Com

Al Teatro Ghione va in scena una rivisitazione contemporanea di un grande classico della letteratura

Arriva a teatro “Il fu Mattia Pascal”, una versione moderna della celebre opera di Pirandello, che con la sua ironia e le storie di Mattia Pascal e Adriano Meis ha segnato la storia della letteratura italiana. Andrai a vederlo?

La recita di un classico di Pirandello a teatro

Va in scena al Teatro Ghione, ovvero in un luogo che da anni propone tantissimi spettacoli di danza, di canto, di recitazione e d’illusionismo, ma che lascia anche lo spazio all’interpretazione teatrale delle grandi opere della letteratura, come quelle di Oscar Wilde, di William Shakespeare e Carlo Goldoni, per permettere allo spettatore di conoscerle meglio e lasciarsi emozionare da quest’ultime tramite il teatro.

Proprio per questa ragione dall’8 al 18 febbraio, prende luogo una reinterpretazione di “Il fu Mattia Pascal”, il capolavoro di Luigi Pirandello, che con il suo umorismo ha segnato la storia della letteratura. Non aspettarti però di trovare una classica interpretazione dell’opera, bensì qualcosa di molto più moderno e soprattutto ironico!

Una rivisitazione tanto moderna quanto ironica

Ciò che in questi giorni va in scena al Teatro Ghione non è infatti una normale interpretazione della storia di Mattia Pascal, l’uomo che per cambiare vita ha deciso di cambiare identità, fingendosi morto e diventando Adriano Meis, ma qualcosa di completamente diverso.

“Il fu Mattia Pascal” che viene rappresentato a teatro è infatti una rivisitazione del capolavoro pirandelliano, che viene ambientato in un’epoca totalmente diversa da quella riportata sul romanzo, ovvero gli anni ’30. Lo spettacolo è infatti ambientato in un periodo più contemporaneo ed è molto più ironico e semplice da comprendere rispetto a “Il fu Mattia Pascal” scritto da Pirandello.

È quindi una recita accessibile a chiunque, capace di strappare qualche risata, ma di fornire anche qualche spunto di riflessione.

Tantissime occasioni per andarlo a vedere

Sono tante le occasioni per poter vedere “Il fu Mattia Pascal” al Teatro Ghione, perchè sono diverse le volte che va in scena nel corso di queste giornate, ovvero in quelle che intercorrono tra l’8 e il 18 febbraio.

Una prima recita ci sarà quindi l’8 febbraio alle 20.45, ma poi anche il giorno successivo allo stesso orario. Ci sarà poi il 10 febbraio, sia alle 18.00 che alle 20.45 e poi il giorno seguente, alle 16.00 e alle 18.00. Prenderà nuovamente luogo a teatro anche il 15 e il 16 febbraio alle 20.45, il 17 febbraio sia alle 18.00 che alle 20.45 e infine il 18 febbraio, alle 16.00 e alle 18.00, orario in cui andrò in scena l’ultimissimo spettacolo.

Tutti i biglietti sono disponibili online e sul botteghino.

 

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI