La Chiesa di Santa Maria ai Monti, una suggestiva custode di un miracoloso dipinto | Roma.Com

La Chiesa di Santa Maria ai Monti, una suggestiva custode di un miracoloso dipinto

Conosci questa chiesa? Oltre a essere un edificio davvero maestoso, sia al suo interno che all’esterno, è custode di un antico dipinto che sembra abbia avuto dei poteri miracolosi.

Nel cuore di uno dei rioni più belli di Roma

La Chiesa di Santa Maria ai Monti è un edificio religioso della fine del 1500 che sorge in uno dei rioni più suggestivi di tutta la città, il Monti, nonché uno dei più frequentati dai turisti.

È una costruzione che è stata realizzata da Giacomo della Porta per volere di Papà Gregorio XIII e che sorge nel luogo in cui vi era un monastero antico che ospitava le clarisse. Vale davvero la pena visitarla e osservare i tesori che custodisce al suo interno.

Una chiesa ricca d’opere d’arte

Sono tante le cose che si possono osservare all’interno della chiesa. Tra queste ci sono diversi affreschi, come “L’ascensione, tra angeli e dottori della Chiesa”, di Cristoforo Casolini e “Crocifissione”, “San Pietro battezza i SS Processo e Martiniano”, “Apparizione alla di Cristo alla Vergine”, e “Battesimo di Cristo ” di Giacinto Gimignani e alcuni angeli del Gentileschi.

Un quadro dai poteri miracolosi

L’opera più caratteristica di tutta la chiesa è però “Vergine con bambino e i SS Lorenzo e Stefano”.

È del 1400 e i romani gli sono molto devoti perché pare abbia dei poteri miracolosi. Sembra che una donna sia guarita dalla cecità proprio osservando il quadro. Per cui è molto preziosa agli occhi della chiesa e dei romani stessi.

 

 

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI