Roma.com a casa Azzurri intervista a Virginio Nero | Roma.Com

Roma.com a casa Azzurri intervista a Virginio Nero

 Casa Azzurri ospita il cantante Virginio, e Sara Matteucci è andata ad intervistarlo per noi.

Europei di calcio 2021, Roma, nel cuore del quartiere Prati nasce Casa Azzurri. Colori, design, arte, cultura; il punto di congiunzione fra sport e musica

Roma.com intervista Virginio

Virginio, benvenuto, noi siamo Roma.com. Sei originario di Fondi, ma naturalizzato romano e oggi rappresenti la nostra città con la tua presenza qui a Casa Azzurri.

Dall’esordio a Sanremo Giovani nel 2006, alla vittoria ad Amici 2011; cantante e cantautore, hai lavorato con i big della musica italiana e non solo. Il tuo brano Rimani parla di evoluzione, cambiamento: «un brano che mi rappresenta, è un brano che si è ‘scelto’ da solo». Cosa significa?

Sai, le canzoni a volte ti scelgono. Anche con Brava Gente, il mio nuovo singolo è successa la stessa cosa. Ad un certo punto le ritrovi e pensi: sono loro che mi stanno cercando.


La musica ha sempre fatto parte della tua vita – immagino – e oltretutto proprio grazie alla musica veicoli forti messaggi sociali. Mi riferisco a Donne – Storie che ispirano, docu-serie su quattro storie di donne con tumore al seno, condotta da Paola Marella su La7. Hai realizzato la colonna sonora di questa docu serie. La musica per sensibilizzare sulle tematiche femminili. Quando hai sentito il bisogno di restituire al tuo pubblico un aiuto concreto?

Per me la musica è sempre un aiuto concreto. Ad esempio, quando abbiamo scritto la colonna sonora per Donne – Storie che ispirano, il concetto era – oltre all’aspetto musicale – essere presenti in quanto uomini al cospetto di una problematica femminile – che dovrebbe coinvolgere l’attenzione di tutti. Sono dell’opinione che più una cosa ti riguarda da lontano e più è giusto esporsi: non bisogna esporsi solo quando un qualcosa è di nostro personale interesse.

 

Per altro, tu grazie alla tua mediaticità avvicini il pubblico a tematiche molto importanti; a partire dai giovanissimi, fino ad arrivare alle persone più mature. Hai un pubblico variegato, i tuoi maggiori fan?

Sono amante del pop, il pop per definizione abbraccia tutti. Ritrovo persone di tutte le età, dai 16 ai 60 e anche più! Tutto ciò mi rende molto orgoglioso, perché la musica secondo me deve essere accessibile a tutti.

E deve unire, in qualche modo.

 

Mi ha colpito molto questa frase di un tuo brano: Quello che voglio è qualcuno che mi ami. E mi chieda “rimani”. Chi non vorrebbe qualcuno che dica: “RIMANI”!. Noi ti chiediamo quindi di ‘rimanere’ qui a Roma… Quando tornerai trovarci?

Io in realtà sono spesso a Roma, è una città che vivo, è una città che mi fa anche respirare un’aria diversa. Nel video di Brava Gente –  il mio nuovo singolo –  c’è proprio questa rappresentazione di Roma, sia nella canzone che nel video; credo che Roma sia una città inimitabile, ma è facile dirlo perché è evidente a tutti…

Un museo a cielo aperto.

E’ proprio così!

E allora un saluto agli amici di… ROMA.COM!

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.