Vicino Roma; Barbarano Romano, la meta perfetta per una gita fuori porta | Roma.Com

Vicino Roma; Barbarano Romano, la meta perfetta per una gita fuori porta

È un borgo dal grande patrimonio artistico e il posto perfetto in cui godersi una gita fuori porta, vista la sua vicinanza con il lago di Bracciano e il parco di Marturanum. Lo hai mai visitato?

Una meta perfetta per una gita fuori porta

È uno storico paesino del viterbese e un luogo che per chiunque potrebbe essere la meta ideale per una gita fuori porta, viste le tante cose che ha da mostrare. Tra chiese e antiche rovine nascoste ce n’è davvero per qualsiasi tipo di visitatore, sia per l’amante della natura, che per quello della storia.

Questo perchè Barbarano Romano non solo è un borgo che si posiziona nel cuore di un parco naturale, ovvero quello di Marturanum, ma anche perchè si trova molto vicino sia ai resti di quella che un tempo era la Via Clodia, che a quelli della necropoli di San Giuliano. Per cui è il posto perfetto sia per chi desidera camminare nel verde, che per chi invece vuole passeggiare nella storia.

Tanto antico quanto caratteristico

Non è ben chiaro a quando risalgono le origini di questo borgo, dato che le prime testimonianze certe su Barbarano Romano risalgono solamente all’epoca medievale. Pare però che in età preistorica vi fosse un villaggio nel punto esatto in cui oggi si trova il borgo. Nulla di certo però.

Ciò che è evidente è invece il fatto che negli anni Barbarano Romano ha sempre mantenuto un aspetto medievale. Lo dimostrano le case in tufo del suo centro storico, la cinta muraria che in parte lo circonda e le vie strette e ciottolose che delineano il passaggio delle persone.

Sono elementi che mostrano quanto possa essere antico, ma allo stesso tempo anche caratteristico. Infatti è più che consigliata una passeggiata al suo interno.

Consigliata una visita alle chiese e al museo

Oltre a una passeggiata al centro storico di Barberano Romano è da non perdere anche una visita al suo Museo Archeologico, che permette di conoscere tutta la storia del borgo, dalle origini a oggi.

Altrettanto consigliata è poi una visita alle sue due chiese, ovvero a quella del Crocifisso e alla Collegiata di Santa Maria Assunta. La prima conserva un crocifisso in legno appartenente al 1500 e la seconda un cospicuo numero di opere d’arte, tra cui anche alcuni affreschi del 1300.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI