A Roma va in scena lo spettacolo che omaggia il tango | Roma.Com

A Roma va in scena lo spettacolo che omaggia il tango

Il Teatro Ghione ospita We Call It Tango, spettacolo che celebra il tango con ballerini professionisti accompagnati da piano e fisarmonica

Il tango è celebrato a Roma con uno spettacolo imperdibile al Teatro Ghione

Al Teatro Ghione va in scena We Call It Tango, lo spettacolo che omaggia il tango. Se pensiamo a quel ballo gli aggettivi sono la sensualità, l’intensità, il romanticismo e questa danza consente di raccontare senza le parole una storia d’amore. In che modo? Con il suono della fisarmonica, con lo sguardo dei ballerini che, guancia a guancia, comunicano con gli occhi, e con gli armoniosi passi che ammalieranno i presenti. Due gli spettacoli previsti per lunedì 6 maggio, alle ore 19.30 e 21.30. I biglietti sono acquistabili online, con un prezzo che va dai 25 ai 40 euro.

Come è suddiviso lo spettacolo e alcune anticipazioni sulla scaletta

Uno show che è suddiviso in tre atti e tredici tanghi che servono per descrivere la vicenda sentimentale che ha protagonista Amelia. Ballerini professionisti di tango, accompagnati da pianoforte e fisarmonica, faranno sì che ogni gesto elegante e ogni suono siano importanti mentre la storia si svolge all’interno del Teatro Ghione. Sulle note di Adiós Nonino di Astor Piazzolla, Vida mía di Osvaldo Fresedo e altre opere imperdibili, due ballerini porteranno avanti una performance seducente e raffinata.

Il tango, la sua storia in pillole e come si svolge questa danza

Nato in Argentina ed Uruguay come espressione popolare e artistica, il tango inizia ad avere successo in Europa nel decennio della Prima Guerra Mondiale, nei grandi saloni delle maggiori capitali europee tra cui anche Roma. Un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato dall’eleganza e dalla passionalità, in cui in senso antiorario si segue il passo di una camminata con il leader che guida e il compagno che segue. Nel 2009 è divenuto patrimonio immateriale dell’umanità, a testimonianza del fatto che sia entrato nell’immaginario collettivo come uno dei balli più significativi ed amati.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI