Cittareale, storico borgo reatino con la sua imponente rocca e museo civico | Roma.Com

Cittareale, storico borgo reatino con la sua imponente rocca e museo civico

Cittareale è un borgo costruito nel 1200 ma sorto nella zona in cui nacque l’imperatore Vespasiano, ospita un’importante rocca difensiva e un museo civico ricco di reperti

Cittareale, da Vespasiano a Carlo d’Angiò

Cittareale è un piccolo borgo in provincia di Rieti, situato nella valle Falacrina, sede di un villaggio in cui nell’anno 9 d.C. nacque Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano e padre di due figli anch’essi imperatori, Tito e Domiziano. La fondazione dell’attuale paese è datato 1261 per merito di Manfredi che lo costruì sui recenti di un antico cumulo di case distrutte dai Saraceni con la costruzione da parte di Carlo I d’Angiò della rocca difensiva con lo scopo di controllare le vie commerciali di collegamento tra il Regno di Sicilia e lo Stato Pontificio. Fu contesa il XV secolo tra le confinanti Norcia, Amatrice e L’Aquila per i suoi ricchi pascoli e per il controllo dei transiti.

Cittareale e la strategica rocca difensiva

Il Comune di Cittareale è il luogo dove sono presenti le sorgenti del Velino, alle pendici delle quali si erge il Santuario della Madonna di Capodacqua, dove la Madonna apparve a una contadina della zona. La Rocca era adibita a funzioni militari di difesa del territorio, vista la sua posizione strategica ed è stata sottoposta a interventi nel corso dei secoli che hanno seguito le innovazioni in termini di armi con la conseguente necessità di porre dei sostegni protettivi adeguati e ad oggi ci appare come fu ricostruita dagli aragonesi alla fine del ‘400.

Cittareale e i reperti del museo civico

Dal 2005 un’équipe di archeologi della British School at Rome e dell’Università degli Studi di Perugia, conduce delle campagne di scavi sul territorio di Cittareale che hanno permesso il ritrovamento di numerosi reperti. I ritrovamenti abbracciano un periodo storico vastissimo, partendo dalle guerre sociali tra Roma e i Sabini fino ad arrivare al periodo medievale, passando per la Roma imperiale. I reperti ritrovati sono esposti nel Museo Civico di Cittareale, inaugurato in occasione dei festeggiamenti del bimillenario della nascita di Vespasiano, nel 2009.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI