Roma al tram, alla scoperta dei dintorni della fermata Parco Celio | Roma.Com

Roma al tram, alla scoperta dei dintorni della fermata Parco Celio

Parco Celio è una fermata della linea 3 del tram della città di Roma, con capolinea in Piazza di Porta Maggiore e Trastevere, ecco cosa si può visitare nelle vicinanze.

Il Parco del Celio, una zona di grande importanza storica

Parco Celio è una fermata della linea 3 del tram della città di Roma, con capolinea in Piazza
di Porta Maggiore e Trastevere. Un’area archeologica e verde che è affacciata sul Colosseo e che conserva delle testimonianze importanti come i resti del tempio di Claudio. I francesi nell’età napoleonica avevano scaricato nella zona la terra che proveniva dagli scavi del Foro e nel 1835 papa Gregorio XVI decise di trasformare il giardino, noto come Orto Botanico, che si era sviluppato sulla grande terrazza artificiale formata dalla terra di riporto in un parco in cui poter passeggiare.

Come si presenta oggi il Parco del Celio, polmone verde di Roma

L’architetto Salvi ebbe il compito di dare vita a un luogo che fosse accogliente per i cittadini romani e per farlo pianificò alcuni viali e costruì una casina adibita a luogo di ristoro. Dopo diversi interventi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, oggi il parco si presenta diviso in due grandi aree da viale del Parco del Celio, dove passa la linea tranviaria realizzata nel secondo dopoguerra.

Il ricco patrimonio archeologico che offre il parco del Celio

I materiali e reperti storici dell’area sono visitabili gratuitamente e sono organizzati per nuclei tematici, offrendo così ai visitatori la possibilità di approfondire la conoscenza della Roma antica nel quotidiano: dalla sfera funeraria al gusto architettonico e alle tecniche di costruzione, dal senso del divino alla contrapposizione fra edifici pubblici e privati. All’interno del parco, nell’edificio dell’ex Palestra della Gioventù Italiana del Littorio, è stato allestito il nuovo Museo della Forma Urbis, che custodisce i frammenti della pianta marmorea della Roma antica incisa tra il 203 e il 211 d.C. sotto l’imperatore Settimio Severo.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI