Vicino Roma, la verde Pozzaglia Sabina | Roma.Com

Vicino Roma, la verde Pozzaglia Sabina

Sei mai stato a Pozzaglia? Si trova nel cuore della provincia di Rieti ed è un borgo talmente immerso nel verde, che chi ama la natura lo considera la meta ideale per una gita fuori porta, nella quale potersi rilassare e trascorrere del tempo a contatto con la natura.

La meta perfetta per chi cerca la quiete

Pozzaglia Sabina è un borgo del Lazio che si trova nella provincia di Rieti e che dista poco più di un’ora di macchina da Roma.

È molto piccolo e al suo interno vivono all’incirca 300 abitanti, ma è molto apprezzato dai turisti, soprattutto da quelli che partono da casa con il desiderio di rilassarsi e godersi il verde della natura. Il fatto che Pozzaglia Sabina sia completamente circondato da una fitta rete di boschi e di prati, rende il paesello un luogo piuttosto gettonato da chi vuole concedersi delle escursioni oppure dei momenti di tranquillità lontano dal traffico della città.

Un borgo dalle origini antiche

Non è chiaro per quale ragione Pozzaglia Sabina si chiami in questo modo, ma si crede che il nome sia un derivato di Pozzo Gallo oppure di Puzalia.

Fatto sta che fino all’unità d’Italia il borgo è stato prima conteso dalle nobili casate romane, come gli Orsini e i Colonna e poi è diventato una parte dello stato pontificio. Con l’unità d’Italia Pozzaglia Sabina è poi entrato a far parte prima della provincia di Terni, poi di Tivoli e infine di Rieti, la stessa alla quale oggi appartiene.

Purtroppo non si sa molto altro su questo paesello, ma pare che in epoche antiche ci sia stato un insediamento. Lo confermano i resti che sono stati ritrovati nel corso di alcuni scavi che sono stati effettuati nei suoi dintorni e che sembrano appartenere a epoche antichissime, addirittura all’età del rame.

Dei dintorni tutti da scoprire tra realtà e leggenda

Oltre a essere la meta ideale in cui vivere una piacevole gita fuori porta, Pozzaglia Sabina è quindi un paesello storico, dall’atmosfera suggestiva, la stessa che rilascia una delle sue chiese, ovvero quella di Santo Stefano Protomartire. Quest’ultimo è un edificio religioso del 1200 dall’aspetto però seicentesco, che conserva al suo interno alcuni dipinti sacri, come la raffigurazione di Sant’Elena che scopre la croce, il martirio di Santo Stefano e la Vergine insieme ai Santi. È molto bello da visitare.

Ciò che attrae i visitatori sono però i dintorni di Pozzaglia Sabina, che offrono molte cose da vedere. Tra queste c’è il lago del Turano, che dista solamente 20 minuti dal borgo, l’affascinante grotta Pilia, nella quale sono stati ritrovati i resti appartenenti all’età del rame e al neolitico e la grotta di San Michele Arcangelo, nella quale sembra che secoli fa sia stato trafitto un drago. In pratica c’è molto da vedere.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI