Vicino Roma: lo storico borgo di Campodimele | Roma.Com

Vicino Roma: lo storico borgo di Campodimele

Si trova tra Roma e Napoli ed è un grazioso borgo dalla lunga storia che si erge sulle montagne. Avete mai visitato Campodimele?

Un borgo totalmente accolto nel verde

Non è un borgo immenso ma è talmente grazioso che i suoi interni meritano di essere visitati almeno una volta nella vita. Raggiungerlo poi non è nemmeno così difficile, soprattutto se si viaggia con la macchina.
È più complicato arrivare a Campodimele con i mezzi, ma partendo da Fondi, Terracina o Formia, la cosa risulta piuttosto semplice, dato che per giungere al paesello basta prendere un autobus che porti lì.
È un borgo piuttosto conosciuto nella provincia di Latina, che non dista troppo dal mare di Napoli e neppure dalle meraviglie di Roma. Chiunque lo apprezza per la tanta natura che c’è intorno, che permette agli amanti dell’avventura di fare delle belle escursioni e a chi invece cerca la serenità di godersi qualche momento di tranquillità.

Una storia secolare

Campodimele è poi un borgo storico, che affonda le sue origini ai tempi delle popolazioni latine. Sorge infatti sui resti di ciò che un tempo era l’antica città Apiola.
Ha iniziato però ad avere il suo aspetto attuale in età medievale, esattamente nel momento in cui sono arrivati i longobardi. Probabilmente è proprio in quegli anni che a Campodimele è stata costruita l’immensa cinta muraria che la circonda e alcuni edifici come il Monastero Sant’Onofrio e la Chiesa di San Michele Arcangelo.
In quei momenti ha iniziato a diventare il luogo suggestivo che conosciamo oggi, ricco di verde e di storia.

Il posto perfetto in cui passeggiare a contatto con la natura

È davvero bello passeggiare per le strade di Campodimele. Regalano delle fantastiche vedute sulle montagne che invogliano a fare delle escursioni.
Tantissimi poi i sentieri che si possono percorrere e che conducono praticamente ovunque, perfino a un tratto dell’antichissima Via Appia. Il più bello però pare sia il Redentore, perché regala dei panorami bellissimi porta al suggestivo Eremo di Sant’Arcangelo.
Imperdibile è anche una passeggiata per il faggeto che si trova a pochissimi passi dal centro storico della città. Chi vuole immergersi nel verde rimarrà sicuramente soddisfatto.
Anche chi vorrebbe gustare qualcosa di tipico e diverso dal solito trova a Campodimele il pane per i suoi denti. La cucina del posto propone due piatti davvero gustosi, ovvero la zuppa di cicerchia e le ciammotte, ovvero le chiocciole. Sono due prelibatezze del posto perfette da mangiare con del vino dopo una bella passeggiata.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI