Vicino Roma: Morlupo, l’affascinante borgo a ferro di cavallo che si erge nel tufo | Roma.Com

Vicino Roma: Morlupo, l’affascinante borgo a ferro di cavallo che si erge nel tufo

Si trova nella provincia di Roma e di conseguenza non è troppo distante dal traffico cittadino, ma è un borgo talmente tranquillo, che non sembra nemmeno sia così vicino a Roma. Ha poi una forma talmente particolare, che lo rende davvero unico nel suo genere. Lo hai mai visitato?

Vicino la grande città ma completamente immerso nel verde

Morlupo è un curioso borgo a forma di ferro di cavallo che si trova nella provincia di Roma e che quindi non dista molto dal centro della capitale. A vederlo però, non sembra neanche così vicino all’eterna città, perchè è totalmente immerso nella natura.

Si trova infatti tra due polmoni verdi del Lazio, ovvero il Parco di Veio e la Valle del Tevere. È infatti una meta piuttosto gettonata da chi ama le escursioni o semplicemente stare in mezzo alla natura, perchè i dintorni del borgo offrono diversi sentieri da percorrere. Soprattutto durante la stagione primaverile può essere quindi un’ottima destinazione per una gita fuori porta.

Delle origini che si perdono tra gli etruschi

Morlupo non è solamente un borgo vicino al quale si può godere il verde della natura. È anche un luogo in cui si respira la storia in ogni angolo, essendo Morlupo un paesello dalle origini antichissime.

Pare infatti che risalgano ai tempi degli etruschi e lo testimoniano delle gallerie sotterranee che secoli fa erano utilizzate per le sepolture. Stando poi a ciò che le fonti storiche riportano, Morlupo è stato anche un centro importante in epoca romana. Lo conferma il ritrovamento di una stazione di sosta lungo la Via Flaminia.

Tutto questo non può quindi che renderlo un luogo ricco di storia, oltre che tutto da visitare.

Un borgo tutto da visitare tra chiese e palazzi storici

Sono tante le cose che si possono vedere a Morlupo. Sicuramente tra queste c’è la Chiesa di San Giovanni Battista, la principale del borgo. Sembra risalire all’800, ma nel corso dei secoli ha subito alcuni importanti restauri che ne hanno modificato completamente l’aspetto originale. È molto affascinante, anche per via del suo enorme campanile, che è alto ben 40 metri.

Anche la Chiesa della Madonna delle Grazie è qualcosa da non perdere durante una visita a Morlupo. È una chiesetta nella quale ogni anno si svolge un rituale davvero particolare, ovvero la “covata”. Consiste nel tener nascoste alcune noci per un anno e nel portarle poi alla chiesa durante la giornata dell’8 settembre. È molto caro agli abitanti del borgo.

Meritevole di una visita è poi il Palazzetto Borghese e il Castello Orsini. Il primo è un edificio possente nel quale prendono continuamente vita degli eventi culturali, mentre il Castello Orsini è invece una maestosa costruzione difensiva del 1500.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI