blank

Caricamento...

Intervista a Davide Stirpe: "Vincere in casa è un'emozione unica"

foto di: Immagini prese dal web

Davide Stirpe, pilota motociclistico romano, torna ad essere Campione italiano 2021 della Supersport dopo la vittoria del 2017. Noi di Roma.com lo abbiamo intervistato per voi.

Come è stato tornare ad essere il campione italiano della Supersport bissando il successo del 2017?

È stato ancora più bello perché il livello era molto alto e fai conto che erano tutte R6! Il primo titolo è arrivato senza aspettarmelo, invece per questo ci ho lavorato tutti i giorni.

Da Romano com’è alzare il titolo tricolore nel circuito di casa Vallelunga?

Vincere in casa è stupendo, un’emozione unica! Ho pianto nel giro dopo la bandiera a scacchi! Lì ci sono tutte le persone che mi aiutano e mi stanno vicino, i marshal che conosco, e tutto questo rende l’atmosfera bellissima e piena di “Daje Da”!

Ci racconti la tua stagione tra CIV e Wild Card Mondiale?

Nella Wild Card non siamo stati fortunati ma potevamo fare molto di più! Nel CIV siamo stati davvero forti quest’anno ed abbiamo vinto nonostante una penalizzazione in gara 1 per una bandiera che era impossibile da vedere ed una caduta in gara 1 a Misano mentre ero in testa con 3 secondi di vantaggio!

Com’è vincere con l’unica moto rimasta Made in Italy in mezzo a tante moto giapponesi? Ti rende orgoglioso?

Ormai sono innamorato della MV e credo che sia molto competitiva! Soprattutto perché il mio team Extreme fa un lavoro spettacolare! Ma per me è un’enorme soddisfazione vincere  e aver riportato la MV dove merita di stare, sul gradino N1.

Sei sempre in giro per l’Italia e per l’Europa, tra Federmoto, MV Agusta, CIV. Ma quanti chilometri fai al mese?

Tanti tanti chilometri! Da marzo a ottobre penso che avrò dormito a casa 15 giorni.

 

Quanto è importante il motociclismo a Roma?

Purtroppo poco ma spero diventi più amato come sport.

Quanto ti manca Roma e cosa fai ogni volta che ci torni dopo l’ennesima trasferta?

Molto! Roma dopo 5 o 6 giorni fuori mi manca. Mi manca la città e le mie abitudini. Appena torno non faccio nulla di strano, continuo solo a fare quello che ho sempre fatto con i miei amici!