L’orologio di Villa Borghese che sembra uscire da un libro di fiabe | Roma.Com

L’orologio di Villa Borghese che sembra uscire da un libro di fiabe

A volte Roma sembra essere uscita da un libro delle fiabe per i tesori che custodisce, che a volte sono surreali. Tra questi c’è l’incredibile orologio ad acqua di Villa Borghese.

Il solo in Italia

A volte Roma sembra essere uscita da un libro di fiabe. Custodisce al suo interno molti tesori, ma alcuni di questi sono talmente unici che si stenta a credere alla loro esistenza.

Tra questi vi è anche l’orologio di Villa Borghese, che si trova all’interno di un piccolo laghetto e che ha una caratteristica davvero particolare. Non è infatti un orologio come tutti gli altri ma è acquatico.

Le sue lancette, i suoi ingranaggi sono alimentati grazie all’acqua, che li carica continuamente permettendone il loro movimento.

Si tratta di un oggetto talmente raro, che in Italia si può vedere solamente a Roma, nel cuore del parco di Villa Borghese. Non è poi qualcosa di così semplice da notare. Se non si presta attenzione rischia di passare inosservato, ma chi lo osserva bene resta sempre a bocca aperta.

È posizionato sulle rocce di un piccolo laghetto, dalle quali scorre continuamente l’acqua. È poi rinchiuso dentro una teca in ghisa che è protetta da alcune finestre di vetro. Sembrerebbe quindi un normalissimo orologio a cucù, ma l’apparenza può giocare dei terribili scherzi e far perdere degli incredibili tesori.

Un’invenzione stupefacente

Sembra che le origini dell’orologio di Villa Borghese risalgano al 1873, l’anno in cui un monaco domenicano appassionato di orologeria aveva dato vita a questo incredibile orologio ad acqua.

Negli anni aveva realizzato molti meccanismi per gli orologi e ne stava costruendo uno speciale per l’Esposizione Universale di Parigi del 1870. Aveva così progettato un orologio che avrebbe funzionato grazie al movimento dell’acqua e aveva proposto la sua invenzione all’Esposizione.

Tutti erano rimasti sconvolti da questo incredibile orologio, perfino Napoleone III. Di conseguenza in molti avevano deciso di decorare le città con queste fantastiche costruzioni ad acqua.

Tuttavia però non tutti erano d’accordo con questa scelta. A quei tempi le istituzioni cattoliche in Italia non vedevano di buon occhio le nuove tecnologie. Non accettavano quindi l’ingresso dell’orologio ad acqua all’interno di Roma.

Fortunatamente però nel 1873 anche la Capitale ha avuto il suo orologio, che è stato inserito nel cuore dell’elegante parco di Villa Borghese.

Un parco ricco di tesori

Oggi l’orologio è considerato uno dei più grandi tesori di Villa Borghese, l’elegante parco di Roma nonché il luogo perfetto in cui concedersi dei piacevoli momenti, avvolti nella bellezza e nel verde.

Al suo interno Villa Borghese ospita molte strutture, tra cui la Galleria Borghese. È una piccola galleria d’arte che custodisce al suo interno le opere di alcuni pittori che hanno fatto la storia, tra cui Raffaello, Tiziano e Canova.

Anche il Globe Theatre appartiene ai tanti tesori di Villa Borghese. È un teatro che somiglia molto a quello che si trova nella città di Londra, che ospita continuamente dei fantastici spettacoli.

Un altro piccolo gioiello di Villa Borghese è poi il Teatro san Carlino. È il posto ideale in cui poter portare anche i bambini perché organizza continuamente degli spettacolini adatti a loro.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.