Caricamento...

Il cinema romano, non solo storia ma anche da record

foto di: Immagini prese dal web

Sono tante le cose da scoprire sul cinema romano, ma a differenza di ciò che si potrebbe pensare, non riguardano solamente la bellezza dei film che produce e che ha prodotto negli anni, ma anche ben altro. Sapevi per esempio che nel tempo ha anche segnato dei record? Uno di questi ha a che vedere con una delle sue attrici-icona, Anna Magnani.

Cinecittà: una delle pagine più belle del cinema italiano

Gli studi cinematografici di Cinecittà hanno prodotto nel corso degli anni così tanti film di successo, che è inevitabile riconoscere loro il merito d’aver contribuito a rendere famose le pellicole italiane.

Molte di queste opere, che hanno preso vita a Cinecittà, hanno poi avuto come protagonisti e registi delle icone del cinema sia italiano che mondiale, come Sergio Leone, Martin Scorsese, Francis Ford Coppola, Federico Fellini e Pier Paolo Pasolini. È quindi innegabile ammettere che negli anni abbiano scritto una delle più belle pagine della storia del cinema.

Un macchina colossale

È stato alla fine degli anni ’30 che gli studi di Cinecittà hanno iniziato a produrre i loro film. Prima di allora, Roma aveva  la casa cinematografica Cines, ma questa purtroppo era stata distrutta da un terribile incendio del 1935. È dopo la sua fine che i colossali studi di Cinecittà hanno preso forma.

A quei tempi il governo credeva moltissimo nel settore cinematografico, tanto che aveva varato diverse leggi per poterlo sostenere. È anche grazie a queste iniziative che in poco più da anno, gli studi di Cinecittà sono diventati la colossale macchina che oggi conosciamo, composta da circa 73 edifici, di cui 21 sono dei teatri.

Il record di Anna Magnani a Cinecittà

Tra i 3000 film che negli anni sono stati prodotti dagli studi di Cinecittà, circa 90 sono stati candidati al premio Oscar e ben 50 hanno trionfato, confermando non solo la bellezza ma anche l’alta qualità delle pellicole italiane.

Probabilmente però la vittoria più memorabile è stata quella del film “La rosa tatuata“, che nel 1956 ha segnato un vero record in Italia. Quell’anno per la prima volta in Italia, una donna è stata la vincitrice di quel premio. A ottenerlo è stata Anna Magnani, che è stata premiata come migliore attrice protagonista della pellicola. Per lei è stato un grandissimo riconoscimento.