Il segreto dei pasticceri? A svelarlo, il vincitore Andrea Fiori | Roma.Com

Il segreto dei pasticceri? A svelarlo, il vincitore Andrea Fiori

La proclamazione del vincitore è avvenuta qualche giorno fa, conclusa la diretta sui canali Ciak si Cucina e Roma.com. Ad aggiudicarsi l’ambitissimo primo premio DolceRoma, per la migliore creazione dolciaria della festa di San Valentino, questa volta il Con.tro Bistrot, nelle vesti del Pastrychef Andrea Fiori. Di seguito l’intervista flash che siamo riusciti a fargli subito dopo. Conosciamolo meglio…

Come ti sei avvicinato al mondo della pasticceria?

«Purtroppo sono stato obbligato perché a scuola non ero così performante – ammette ridendo -, così ho iniziato a 14 anni nella pasticceria di mio padre, in seguito, divenuta per me una professione, ho iniziato a studiare»

Cosa consiglieresti a chi vuole intraprendere questo percorso?

«Il consiglio che do’ sempre, anche ai miei allievi, oltre la parte teorica, è quello di non trascurare la pratica e di passare più tempo possibile in laboratorio: questo è il segreto dei grandi pasticceri»


(Fonte: Sapori Condivisi)

Cosa rappresenta per te aver vinto il premio DolceRoma?

«Intanto la soddisfazione, sia personale sia per il locale. Dopo solo un anno dall’apertura, siamo ancora in fase di lancio, perciò la vittoria è stata una linfa importante, un’occasione per confrontarsi con i colleghi e per capire a che livello siamo. I concorsi, anche quelli non vinti, sono sempre occasioni per progredire e migliorare»

C’è un modo di dire romano che ti piace particolarmente?

«Un aforisma romano, coniato da un mio caro amico formatore, Felice Scarponi, che fa così: o ti elevi o te levi!»

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI