L'andare in puzza, un modo alternativo per definire una persona "irritabile" | Roma.Com

L’andare in puzza, un modo alternativo per definire una persona “irritabile”

In italiano vuol dire una cosa, ma a Roma ha un significato tutto suo, oltretutto talmente particolare che difficilmente una persona che vi abita lontano può immaginare cosa voglia dire. Tu lo sai?

Un significato totalmente diverso da quello in italiano

È difficile che qualcuno che vive lontano dal Lazio conosca il significato che quest’espressione ha in romanesco, perchè quest’ultimo è totalmente diverso da quello che ha in italiano. Normalmente infatti se si pronunciano le parole “andare in puzza” viene naturale pensare al verbo “impuzzire”, oppure “puzzare”, perchè ricordano molto questi verbi che appartengono all’italiano corretto.

A Roma però queste parole assumono un significato totalmente diverso, che non ha nulla a che fare con i cattivi odori, ma piuttosto con le persone permalose.

Una persona che s’irrita con molta facilità

A Roma una persona che “va in puzza” non è infatti una che tende a emanare dei cattivi odori, ma è piuttosto qualcuno che si irrita con molta facilità. È in pratica una persona permalosa, che se la prende per il minimo torto che subisce.

Una persona che quindi “se la prende a male” con molta semplicità.

Una persona un po’ troppo permalosa

Non è ben chiaro per quale ragione a Roma una persona permalosa si definisce “impuzzita“. Forse perchè appunto infastidendosi facilmente tendono a “impuzzirsi”, ad “andare in puzza”, a irritarsi.

Certo è che difficilmente lontano dalla città o dalla regione qualcuno riesce a intendere le parole “andare in puzza” come dei modi per definire una persona permalosa. In italiano corretto infatti vuol dire una cosa, ma altrove un’altra ancora.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI