I mostaccioli, dei gustosi dolcetti che profumano di feste | Roma.Com

I mostaccioli, dei gustosi dolcetti che profumano di feste

Sono dei piccoli rombi che solitamente si mangiano in occasione delle feste e che sono fatti con degli ingredienti semplici, ma sono talmente ricchi di sapore che riescono a convincere chiunque, sia i grandi che i piccini. Li avete mai mangiati i mostaccioli?

Perfetti da regalare ad amici e parenti

Solitamente si preparano in occasione delle feste perché possono essere il pensierino perfetto da regalare ai parenti o agli amici in alternativa ai classici cesti natalizi oppure ai panettoni. Sono poi così deliziosi che con i loro sapori riescono ad accontentare chiunque, sia i grandi che i piccini.

Non sono poi difficili da realizzare e non vengono neppure utilizzati troppi ingredienti per poterli preparare. Alla fine occorre del miele, qualche mandorla, del cacao amaro, dello zucchero, della farina e infine qualche spezia.

Dei prodotti che si possono trovare in qualsiasi dispensa oppure che si possono trovare facilmente in un supermercato oppure all’interno di una bottega.

Amati da tutti anche nei tempi antichi

Non è chiaro quali siano le origini di questi piccoli e deliziosi rombi che prendono il nome di “mostaccioli”. È certo però che con i loro sapori sono riusciti a convincere qualsiasi persona che li abbia assaggiati, persino San Francesco d’Assisi.

Alcune leggende raccontano che anche il Santo andasse pazzo per questi dolcetti e che li abbia voluti mangiare poco prima di morire, probabilmente per ricordarsi del loro sapore per l’ultima volta.

Sembra poi che andassero forti anche ai tempi degli antichi romani e che Catone abbia inserito il loro nome all’interno di alcuni scritti. Li aveva descritti come qualcosa di veramente gustoso, a base di farina, mosto e anice.

Deliziosi sia con il cioccolato che con la marmellata

Oggi i mostaccioli sono soprattutto parte della tradizione romana, ma sono amati in diverse regioni d’Italia, in modo particolare in quelle centrali.

Non c’è però una ricetta universale per poterli preparare, dato che ogni zona della penisola ha la sua variante. C’è per esempio chi li farcisce con la marmellata alle albicocche e chi preferisce invece gustarli con i canditi al cedro.

L’impasto però è quasi sempre lo stesso per tutte le varianti. Viene preparato con la farina, il miele, le noci, gli albumi, la cannella, il cacao e infine il pepe. Poi chi preferisce ci aggiunge l’ingrediente che gradisce.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI