"L'abbozzare", per qualcuno un obbligo ad avere pazienza | Roma.Com

“L’abbozzare”, per qualcuno un obbligo ad avere pazienza

Incuriosisce e diverte spesso chi non lo conosce, ma le sue espressioni possono avere così tanti significati sia in italiano che in romanesco che a volte sono occetto d’incomprensione. Conosci per esempio il significato di “abbozzare”?

Affascinante ma a volte oggetto d’incomprensione

È un dialetto che ha sempre incuriosito chi non lo conosce, perchè al suo interno contiene tantissime parole e modi di dire, che spesso permettono di scoprire qualcosa di più su Roma, sulla sua storia e sui suoi abitanti.

A volte però proprio queste possono essere oggetto di confusione o incomprensione, perchè nonostante si scrivano o si pronuncino in un modo simile al come dovrebbero essere scritte o dette in italiano corretto, si ritrovano spesso ad avere un significato totalmente diverso da quest’ultimo.

C’è per esempio la parola “abbozzare” che in italiano vuol dire una cosa, ma che in dialetto ne vuol dire un’altra.

Un significato totalmente opposto

è una parola che in italiano corretto assume diversi significati, che variano a seconda del contesto in cui ci si trova. Per “abbozzare” si può intendere infatti il fare una bozza di qualcosa oppure deformare un automobile appunto abbozzandola.

In romanesco invece “abbozzare” vuol dire trattenersi, portare pazienza nei confronti di una situazione o una persona fastidiosa. In pratica lasciar correre, sopportare, nonostante la situazione possa essere molto difficile da sopportare.

Un’espressione datata ma molto colorita

In romanesco si usa poi un altro termine molto simile all’abbozzare, che però ha un significato totalmente diverso. Può capitare di sentire qualcuno che dice “v’avemo fatto i bozzi“, ma con i bozzi non d’intende il sopportare o qualcosa di simile.

Solitamente quest’espressione si usa per mostrare la propria superiorità nei confronti di qualcosa. Spesso infatti si usa per esempio quando una squadra di calcio prevale sull’altra. Poichè però è un modo di dire piuttosto datato è più probabile sentirlo dire da una persona più anziana anzichè da un giovane.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI