Roma in tram; alla scoperta dei dintorni di Belli | Roma.Com

Roma in tram; alla scoperta dei dintorni di Belli

È un buon punto di riferimento per chiunque, essendo questa la fermata di un mezzo pubblico, ma ancor di più lo è per gli amanti della vita notturna. La posizione in cui si trova gli permette infatti di essere vicino ai locali che pullulano il quartiere più vivo di tutta Roma. Ma cosa si può vedere oltre ai pub, ai ristoranti e ai bar?

Un punto di riferimento per tutti

Si trova nel cuore del quartiere Trastevere, ovvero in una delle zone più frequentate della capitale, che riceve continuamente sia la visita dei turisti che quella degli amanti della vita notturna. Per tutti è infatti un punto di riferimento, perchè è una zona che ospita sia diversi locali notturni, che dei musei e delle chiese da vedere.

Allo stesso tempo lo sono anche le linee dei mezzi pubblici che attraversano la zona e in modo particolare quelle del tram. Sono infatti una vera manna per chi non gira con l’automobile perchè in pochissimo tempo riescono a raggiungere diversi angoli della città.

Anche Belli quindi lo è. È una fermata della linea gialla del tram che attraversa tutto il quartiere Trastevere e che collega la zona di Argentina con quella di Circonvallazione Gianicolense Casalatto.

Il panoramico Ponte Garibaldi

Belli però non è solamente un punto in cui scendere o salire, ma è anche quello da cui partire per godersi una passeggiata nel cuore pulsante di Roma, alla scoperta dei tesori che ha da offrire. Uno di questi è sicuramente il Ponte Garibaldi.

È il primo ponte che è stato costruito nella città dopo l’unità d’Italia, per cui è particolarmente caro ai romani. Non solo poi fa da collegamento ai rioni Regola e Trastevere, ma permette di vedere tutta Roma. È infatti scenografico e quindi anche perfetto per fermarsi a scattare qualche foto all’eterna capitale.

La Basilica di San Crisogono, un gioiello del barocco

Anche la Basilica di San Crisogono rientra poi tra le bellezze che i dintorni della fermata Belli hanno da mostrare. È un edificio religioso che negli anni ha subito diverse modifiche e che oggi presenta uno stile barocco.

Tante sono le cose che mostra al suo interno. Tra queste ci sono anche le opere di Pietro Cavallini, che ha provveduto a decorare tutti gli interni della basilica. È presente poi una copia del dipinto del Guercino “Gloria di San Crisogono”. Praticamente ha tante cose da far vedere.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI