Roma al metro, linea C: Teano, un grande spazio espositivo con accanto tanti piccoli tesori | Roma.Com

Roma al metro, linea C: Teano, un grande spazio espositivo con accanto tanti piccoli tesori

Si trova all’interno del quartiere Prenestino-Labicano ed è una delle stazioni più eleganti della linea C. è anche il posto giusto in cui godersi qualche piacevole momento, all’insegna del divertimento oppure a contatto con la storia. Ma cosa si può vedere scendendo a Teano?

Il ricordo della villa con le più belle terme di Roma

È una fermata che si trova nel cuore del quartiere Prenestino-Labicano, all’incrocio della via Teano e del viale Partenope.

I romani la considerano una delle stazioni più belle e pulite della Linea C, ed effettivamente non hanno tutti i torti. Quella di Teano è una stazione luminosa, la cui luce viene fornita da delle grandi vetrate, che donano all’ambiente un certo fascino. È poi un ambiente piuttosto grande, diverso da tante altre stazioni di Roma, che è stato progettato con lo scopo di ospitare un domani dei grandi eventi culturali.

Si trova poi in un punto interessante di Roma, nel quale è possibile trascorrere qualche momento piacevole, all’insegna della leggerezza oppure a contatto con la storia.

A pochi passi dalla stazione c’è per esempio il parco archeologico di Villa Gordiani, che ospita i resti della casa di tre imperatori romani, ovvero Gordiano I, Gordiano II e Gordiano III. Ai tempi era una struttura tanto bella quanto enorme, che conteneva al suo interno le più belle terme di Roma, di cui oggi però resta ben poco.

Nel tempo la villa è stata del tutto interrata, per evitare che si sgretoli e con l’obiettivo di conservarla il più a lungo possibile. Di conseguenza non è stato possibile fare delle grandi ricerche per risalire alla data effettiva di realizzazione della struttura. Probabilmente è molto più antica di quanto sembri, ma difficilmente sarà possibile verificare la cosa.

Più recente è invece l’Aula Ottagona, un edificio termale che sembra risalire ai periodi di Diocleziano e Costantino e che è tuttora visibile, così come lo è il colombario e la torretta che si trova accanto all’Aula. Sono costruzioni che sono state riscoperte nel 1900 ma che molto tempo prima sono state usate come torri di avvistamento.

Una chiesina particolarmente suggestiva

Nei pressi di Teano si trovano anche degli edifici religiosi, come per esempio la Chiesa di San Luca Evangelista. È una delle prime chiese degli anni ’50 e negli anni ha anche ricevuto la visita di Papa Giovanni Paolo II.

Sebbene sia una costruzione piuttosto recente, negli anni ’90 ha comunque subito delle ristrutturazioni che l’hanno modificata profondamente. Oggi è una struttura particolarmente suggestiva, colma di mosaici, che rappresentano lo Spirito Santo, Dio e Cristo pantocreatore. Il tutto decorato da pitture che raffigurano costruzioni e paesaggi. Nel complesso un edificio che merita sicuramente una visita.

Il locale perfetto per una serata pazzesca

A pochi minuti dalla stazione di Teano si trova poi uno dei locali più gettonati di tutta la Capitale. Uno spazio nel quale poter assistere a degli incredibili concerti dei più grandi artisti di oggi, che appartengono sia alla scena nazionale che internazionale.

Si chiama “Largo Venue” e ogni weekend è una buona occasione per poter passare una fantastica serata in compagnia della musica e del buon cibo. Ogni venerdì e sabato il locale viene infatti animato dalla musica live e successivamente da un dj set, che permette a chiunque di scatenarsi in pista fino a tarda notte. Il posto perfetto per una serata pazzesca.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI