Roma al metro linea A: cosa si può vedere scendendo a Repubblica? | Roma.Com

Roma al metro linea A: cosa si può vedere scendendo a Repubblica?

Fare un giro in metropolitana permette di scoprire Roma in un modo diverso insieme a tutti i tesori che nasconde. Avete mai pensato ad esempio cosa si può vedere scendendo a Repubblica?

Un luogo tanto chiacchierato quanto affascinante

Una delle stazioni più chiacchierate della metropolitana di Roma è sicuramente Repubblica, che per diverso tempo è stata il centro delle polemiche. Era il 2018 quando una delle scale mobili della stazione era crollata ferendo diverse persone. Inizialmente la colpa dell’incidente era stata data ai suoi passeggeri ed in modo particolare a dei tifosi, che in vista di una partita di calcio si erano messi a saltare proprio sopra la scala mobile, facendola così cadere. Tempo dopo però si era scoperto che l’incidente era stato causato dai pochi lavori di manutenzione.

Per diverso tempo quindi la stazione metropolitana è stata chiusa al pubblico ed è stata riaperta un anno dopo, nel 2019.

Oggi è quindi una stazione in funzione ed è il punto perfetto in un cui uscire dalla metropolitana e godersi una piacevole passeggiata. La stazione infatti si affaccia su Piazza della Repubblica e sulla Fontana delle Naiadi, che è considerata una delle più belle di tutta la Capitale. È in pieno stile liberty e raffigura quattro incantevoli ninfe che sono posate sopra quattro animali tutti diversi tra loro che raffigurano l’acqua nelle sue varie forme. Un vero “fritto misto” come dicevano un tempo i romani, ma probabilmente è il più bello di tutti.

Una chiesa all’interno delle terme

Sicuramente le Terme di Diocleziano sono tra i luoghi più affascinanti che si possono visitare facendo un giro per la zona di Repubblica. Sono un antico ed immenso complesso monumentale in grado di ospitare oltre 3000 persone che oggi si conserva in un ottimo stato.

È composto da diverse stanze che un tempo indicavano un percorso termale che i romani facevano ogni volta che si recavano alle terme. Si partiva dal caldarium, la stanza dell’acqua calda per poi dirigersi verso stanze dalle temperature sempre più fredde. Tra le varie stanze c’era poi la natatio, che era una grande piscina scoperta e due palestre.

Oggi le terme sono quindi un’attrazione turistica ma hanno anche la particolarità di ospitare al loro interno una chiesa, la Chiesa di Santa Maria Degli Angeli. La sua costruzione è avvenuta nel 1500 ed è stata affidata a Michelangelo, che l’ha progettata a ben 80 anni insieme al suo chiostro. Oggi è considerato uno dei più grandi di tutta Italia. È circondato da statue e sarcofagi vari che si trovano lungo le sue ali. Al centro invece si trovano delle grandissime teste di animali.

La chiesa invece è davvero maestosa e ricca di elementi che non possono sfuggire all’occhio. Tra questi ci sono una grande meridiana che rappresenta le varie costellazioni ed una grandissima cupola in vetro.

Il fiabesco Teatro dell’Opera

Nei pressi della stazione Repubblica si trova poi il magnifico Teatro dell’Opera, che dal 1880 incanta tutti con la sua bellezza, riempendo la Capitale di spettacoli e balletti di ogni genere. È una costruzione davvero grande che ospita al suo interno oltre 2000 posti e che negli anni è stato il palcoscenico di alcune opere davvero importanti, come la “Tosca” di Puccini o la Cavalleria Rusticana.

A partire dagli anni 20 del ‘900 il teatro è diventato una proprietà del Comune di Roma, che lo ha ingrandito ed abbellito, rendendolo quello che è oggi, una struttura magnifica. I suoi interni contengono poi degli elementi da record, come ad esempio il lampadario più grande del mondo.

È davvero bello poter andare ad assistere ad uno spettacolo in una location del genere. Sembra di essere catapultati nel mondo delle fiabe quando invece si resta comodamente seduti in una poltrona di Roma.

Condividi:

Potrebbero ineressarti anche...

Seguici sui nostri

SOCIAL UFFICIALI